L’azienda dispone di un laboratorio adibito alle varie fasi di estrazione, lavorazione, confezionamento ed etichettatura del miele.

La disopercolatura

Rappresenta la prima fase della lavorazione del miele che viene fatta manualmente.La centrifugazione è l’estrazione vera e propria, che viene condotta per mezzo di cisterne contenenti i telaini, detti smielatori.

L’estrazione

deve essere costantemente visionata, il che consente di eliminare le particelle di cera, le altre impurità e le bolle d’aria che si sono mescolate al miele nel corso dell’estrazione. Questa operazione viene effettuata tramite la filtrazione e la decantazione ( tempo di attesa per far sì che le impurità vengano a galla e si separino dal miele) poiché è possibile rinvenire nel miele particelle di cera, api o loro parti, schegge di telaini, propoli etc.

Finalizzazione

Dopo la fase di eliminazione delle impurità il miele è pronto per essere invasettato negli appositi contenitori o stoccato in fusti d’acciao di 300kg cad. in attesa di essere confezionato ed etichettato.